Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Artist.Mtv. L’incubo di MySpace o il Facebook dei musicisti? O anche niente di simile

Mtv-artists
Nulla di originale. Anzi, pure fuori tempo massimo.La piattaforma artist.mtv lanciata la settimana scorsa è quello che avrebbe dovuto essere MySpace fin dall'origine: un social network per musicisti tutto videoclip e foto. C'è poco da mangiarsi le mani. Erano altri tempi. La "genialata" di Mtv però sembra lasciare tiepidi gli addetti ai lavori. Perché un artista affermato con tanta di casa discografica alle spalle dovrebbe aprire bottega su Mtv? Per gli emergenti ça va sans dire, a una vetrina gratis non di dice mai di no. Per i famosi significa una perdita netta in contatti e traffico, sopratutto per quelle major che usano il web come strumento di promozione. Ma, come si suol dire, il diavolo si nasconde nei dettagli. Sopratutto quando si maneggiano i social network. E' tutto da capire per esempio come si potranno scoprire nuovi talenti. iTunes insegna che l'attività di "discover" è tra le più complicate quando i candidati superano il milione. Lo si è visto con le applicazioni negli Store. Quale sarà il criterio per stare in alto homepage? Quali artisti salteranno fuori quando un "giovane" cercherà ad esempio "nuove star del pop" nel motore di ricerca interno? In altre parole, chi fissa le regole del trampolino di lancio per il successo? Probabilmente il modello di business sarà proprio nello scambio tra visibilità e artista, una forma di promozione sponsorizzata tipica di chi gestisce database (o motori di ricerca).  Per capirci qualche cosa di più occorrerà aspettare il sei settembre, data di apertura della piattaforma al pubblico. Solo allora sapremo se Mtv ha inventato il Facebook degli artisti, o invece si è limitata a rispolverare l'incubo di MySpace.

  Post Precedente
Post Successivo