Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La ripresina del gaming italiano

Dopo la leggera flessione del 2009 i primi cinque mesi di quest'anno partono con il segno positivo. L'industria videoludica italiana da gennaio a maggio fa sengare un + 6,9% a valore per le vendite di hardware e software. E' quanto si legge in una nota diffusa da Cannes in occasione dell’Interactive Digital Entertainment Festival (IDEF), Nel dettaglio; bene la vendita di console domestiche (+ 15,7% a valore e + 34,4% a volume) grazie a una riduzione generalizzate dei prezzi. Prosegue invece negativamente il trend delle console portatitili (-21,6%)porticolarmente tartassate dalla pirateria. Quanto ai videogiochi sono ancora Xbox 360, Ps3 e Wii a tenere in piedi i conti dell'industria. Il gioro d'affari è salito in cinque mesi 13,4% grazie all'uscita di una serie di titoli particolarmente attesi dal pubblico degli hard core gamers. Segno meno invece per il software videoludico dedicato a console portatile (Psp, Nintendo Ds ecc) e pc, quest'ultimo si conferma un segmento che continua a perdere a beneficio delle macchine da gioco casalinghe. Infine ancora più nel merito dei giochi la classifica di vendita di Aesvi (associazione editori software videoludico italiano) vede nelle prime sei posizioni titoli per Nintendo Wii e DS destinate alla famiglia e a giocatori puri: Wii Fit Plus (1°) a Wii Sport Resort (2°), da Pokemon Argento (3°) e Oro (5°) a New Super Mario Bros (4°) e Mario Kart (6°). "Tra le nuove entrate del 2010 – recita la nota – si segnalano le ultime uscite delle importanti serie God of War III (7°) e Final Fantasy XIII (11°), oltre a Dante’s Inferno (10°) ed Heavy Rain (17°), tutti per piattaforma Sony PS3".