Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Zynga si compra lo sviluppatore “del momento” Omgpop (Draw Something) per 180 milioni di dollari (circa)

Non ha fatto in tempo a raggiungere i 30 milioni di download per entrare sotto l'ombrello di Zynga. L'inventore di Farmville si è ieri messo in tasca lo sviluppatore Omgpop, creatore di Draw Something. In gioco in stile Pictionary, disponibile su app e su altre piattaforme, aveva oscurato i numeri di Zynga anche sul suo social network preferito. Da qui la decisione di agire subito, sborsdando una cifra intorno ai 180 milioni di dollari. La mossa di Zynga è stata criticata dagli analisti. Per quanto fenomeno (oltre un miliardo i disegnini prodotti grazie al gioco in sole sei settimane) Omgpop è una casa di sviluppo molto diversa dallo stile di Zynga che predilige prodotti manageriali che si concentrano sull'analisi dei dati e dei comportamente dei giocatori. Tuttavia, la strategia della gallina dalle uova di Facebook (da sola contribuisce al 13% del fatturato di Zuckerberg) sembra essere quella di crescere sempre di più per acquisizioni aumentando il suo portafoglio prodotti. Anche la scelta di lanciare una propria piattaforma  va in questa direzione. Un po' per smarcarsi dall'"amico" Facebook e un po' per provare a correre da solo. Il gioco però per ora è tutto concentrato sullo score. Anzi, sui numeri finanziari. Finora la campagna acquisti lanciata da Mark Pincus è costata 142  milioni di dollari circa per 22 piccole startup videoludiche. Insieme all'acquisizione di Omgpop fanno 220 milioni di dollari. Lo apprezzeranno gli azionisti?