Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

E son soddisfazioni

Rodrigo Palacio è del Genoa. Chi è Rodrigo Palacio? Il nuovo Milito. Ecchiè Milito? Vabbeh, ho capito: non si parla di calcio. Me lo dico da solo: "dobbiamo essere nemici del campionato italiano". Non è una domanda. E' una affermazione. Non per snobbismo, ci mancherebbe. Di questi tempi poi. E' che, giusto o sbagliato, lo spazio che ha il calcio a livello mediatico è esagerato. Discorso vecchio, lo so. "Se vuoi il Judo, vattene in un palazzetto dello sport", direbbe qualcuno. E cosa rispondi a quel qualcuno quando ti ricorda di essere minoranza? Niente. Ecco perché sinceramente mi vergogno un po' per questo post. Perché di calcio se ne parla già abbastanza. Perché non aggiungo nulla all'argomento. Perché un blog dovrebbe dire qualche cosa di laterale. Perché in fin dei conti non ho alcuna competenza in materia, né tecnica né sportiva (a parte giocare ai videogiochi tipo Football manger, ottenendo discrete soddisfazioni). Tutto giusto ma il calciomercato è diverso. E' qualche cosa che ti tocca da vicino. Come anche la fede calcistica, la squadra del cuore, quella che ti porti dietro da piccino. Non si discute, è una passione che c'è e va alimentate. Ecco perché la notizia di Palacio va assolutamente scritta sul blog. Perché son soddisfazioni.

C'è ancora qualche dettaglio da definire e il contratto di firmare, ma ormai certo che l'attaccante del Boca nella prossima stagione giocherà in Italia con la maglia rossoblù. Il club di Preziosi ha chiuso l'affare per 7 milioni di dollari (circa 5 milioni di euro) più il 20% del ricavato di un'eventuale cessione. Il Genoa voleva inserire anche il centrocampista Sebastian Battaglia, il Boca Juniors ha preferito tenere separate le due trattative, ma nelle prossime ore anche questo affare dovrebbe chiudersi. Fabrizio Preziosi, figlio del presidente Enrico, ha trovato l'accordo anche il giocatore che percepirà 1.300.000 di dollari (poco più di 900 mila euro) a stagione per quattro anni.