Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Aspettando Los Angeles, l’E3, la Wii2 e l’erede della Psp

Scampoli di futuro e magari qualche indizio concreto sulla nuova generazione di console per videogiochi. Queste le attese quest'anno dell'E3 2011: a partire da lunedì l'industria del videogioco torna a Los Angeles per mostrare i giochi che arriveranno nei prossimi mesi sul mercato e magari qualche effetto speciale direttamente dai propri laboratori di ricerca e sviluppo. Saranno con ogni probabilità loro, gli scienzati del videogame i protagonisti di questa edizione. Quella del videogioco è e resta il mercato più dinamico e giovane del settore dell'intrattenimento. A soli 40 anni di vita ha un giro d'affari che supera stabilmente i 50 miliardi di dollari e guarda con sicurezza, secondo Pwc, – il traguardo di 86 miliardi a fine 2014. Parliamo di una industria che ha tenuto meglio degli altri big dell'elettronica di consumo, che in Italia ha superato il miliardo di euro e negli Stati Uniti occupa più di 120 mila persone.

Tre i big boss che si contendono il salotto di casa, il mercato delle console casalinghe, insomma il primo scaffale sotto il televisore: Sony, Nintendo e Microsoft. Diverso il discorso per il videogame da taschino. Si potrebbe parlare di un duopolio tutto giapponese se non fosse che nuovi concorrenti si fanno sempre più agguerriti. Sony e Nintendo ufficialmente dicono di non temere rivali. Tuttavia, l'iPad, tablet e smartphone non rappresentano un concorrente diretto solo per coloro che il videogioco lo interpretano solo con tasti, leve e pad. Chi invece si diverte anche picchiettando, accarezzando e strisciando le dita su schermo tattile potrebbe trovare una valida alternativa alla “cara” vecchia console portatile”. Già oggi i 50mila games per iPad dimostrano che chi produce software guarda con grande attenzione a questi dispositivi. E non solo da adesso.

Più riparato invece il mercato delle console domestiche. Almeno fino a oggi. A sei anni dal debutto di Wii, Xbox 360 e Ps3, i big dell'industria hanno già testa ed energie sulla macchine di nuova generazione. Quello di quest'anno potrebbe essere l'E3 della transizione, forse l'ultimo che vedrà le console del passato sfidarsi.

PROJECT CAFE' (alias la Wii2)

 

Chi sembra essere più avanti è Nintendo che ha già annunciato Project Cafè, il nome in codice della nuova Wii. Verrà mostrata martedì alle 19 ora italiana e uscirà nei negozi nel 2012. Finora è filtrato abbastanza poco. Si sa con certezza che da un punto di vista tecnologia colmerà il gap con Xbox 360 e Ps3 almeno sotto il profilo della grafica ad alta definizione. Probabilmente presenterà una videocamere e controller con schermo tattile. Di certo il suo pubblico si aspetta di più. Una novità nelle interfacce, un'idea originale nel sistema di controllo, insomma la magia che ha consentito alla Wii di sbaragliare la concorrenza e affermarsi su Ps3 e Xbox 360 come prima console domestica con una base installata di 86 milioni di pezzi.

Nintendo ha sempre giocato una partita a sé rispetto alle console di Sony e Microsoft, uscendo sul mercato con macchine low tech, con idee innovative e capaci di generare profitto già al debutto. Per Myamoto and company la sfida questa volta è davvero ardua.

Sul fronte delle console portatili, gli appassionati si aspettano di vedere Mario e l'allegra brigata Nintendo in 3D (senza occhiali). Gli analisti invece si aspettano di avere qualche indicazione in più sulle vendite della 3Ds. A fine marzo erano sotto le attese a 3,6 milioni. Se i numeri non migliorassero vorrebbe dire che il 3D senza occhiali è un effetto speciale ancora non sufficiente a battere il prezzo di 250 euro circa, il costo della console.

 

Il riscatto di Playstation

 

Sony in questo E3 ha molto da farsi perdonare. In primo luogo le sei settimane di blocco della rete PlayStation Network (Psn). L'intrusione degli hacker che a metà marzo ha spinto gli ingegneri giapponesi a chiudere i servizi online e che ha messo a rischio le carte di credito e i dati personali di oltre 100 milioni di utenti è una sveglia non solo per Sony ma anche per tutta l'industria che si connette online. Questo “scherzo”, ha dichiarato la multinazionale giapponese, costerà 170 milioni di dollari che verranno spalmanti sull'anno fiscale 2012. Per gli utenti a parziale risarcimento c'è un mese di abbonamento al servizio PlayStation Plus, più giochi e contenuti gratuiti. Ma qualcuna si aspetta qualche buona nuova dal palco dell'E3. O quantomeno qualche indicazione sulla nuova Playstation. Gli ingegneri giapponesi sono già al lavoro sulla piattaforma anche se poco o nulla si sa con certezza se non che lo sviluppo costerà meno della Ps3. Il che non sorprende nessuno.

Sicuramente protagonista della presentazione che si svolgerà lunedì (sarà notte in Italia) sarà la Ngp (Next generation portable) il nome in codice della console portatile presentata ufficialmente qualche mese fa a Tokyo. La macchina che andrà a sostituire la Psp non si allontana nella filosofia Sony: tecnologia, standard, grafica tutto ai massimi livelli. Un strumento “hardcore” quindi, da giocatori incalliti che si confronterà con la sorprendente 3Ds. Per avere qualche chance Sony dovrà convincere il maggior numero di sviluppatori a sfornare giochi su misura per le caratteristiche di Ngp. Solo così, indicano gli analisti, potrà trovare vocazione e senso a fronte dell'ondata di casual games che investirà tablet, smartphone, iPad e iPod vari.

 

Microsoft Kinect centrica

 

La presentazione di Microsoft prevista lunedì alle 18 ora italiana dovrebbe ruotare intorno a Kinect, il sistema di controllo presentato nello scorso E3 che permette di giocare con il corpo. La periferica finora è andata bene. In totale oltre 10 milioni di pezzi venduti secondo i dati del primo trimestre. A questo punto però ci si aspetta che Microsoft mantenga le promesse strette un anno fa e mostri i primi giochi per veri giocatori. Insomma, ci si aspetta il salto di qualità, l'integrazione di Kinect con games “adulti” e servizi Microsoft. E magari qualche applicazione innovativa. Sul fronte delle console, gli analisti prevedono un taglio di prezzo della Xbox 360 mentre i rumors scommettono su una anteprima da brivido. Un video che mostrerà come girerà il motore di Epic sull'hardware delle nuova Xbox 360. Scampoli di futuro appunto.