Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Console in crisi ma i videogiochi sono in ottima salute (e3 2012)

Le console sono in crisi ma i videogiochi godono di ottima salute.  Quello che aprirà i battenti martedì a Los Angeles sarà un Electronic Entertainment Expo (E3) in piena crisi di identità. Con Microsoft, Nintendo e Sony, la vecchia guardia dell'industria del videogame, concentrate a chiedersi come tornare protagonisti dell'intrattenimento elettronico. Mentre telefonini, smartphone e tablet pronti a candidarsi come piattaforme videoludiche del futuro. Ecco perché quest'anno analisti e addetti ai lavori si aspettano molte novità ma poco ludiche: applicazioni per lo streaming di musica e film, social network e magari licenze per programmi e show. Qualche esperimento avanzato di cloud gaming e quindi una offerta di giochi su più dispositivi. E pochi ma esaltanti titoli tripla A, grandi produzioni milionarie, videogiochi campioni di incassi insomma, poco innovativi ma dal sicuro successo. 
Microsoft e la "console di servizio"

Apre i "giochi" prima dell'apertura ufficiale della fiera Microsoft. Sessantasette milioni di Xbox 360 vendute, 19 milioni di Kinect, dei tre protagonisti Microsoft è quello più in salute, dal punto di vista finanziario. Da loro ci si aspetta la fatidica console di nuove generazione. I bene informati azzardano qualche fotogramma, magari un video e (magari una data) della futura Xbox 720. Più sicuramente ci si attendono molti servizi (ludici e no) legati a Xbox Live, il vero punto di forza della console, applicazioni Skype e una valanga di partnership in chiave social network. Poche le novità sui giochi, tra tutti il solito acclamatissimo Halo 4 (http://halo.xbox.com/en-us/games/halo4/Overview) e probabilmente il nuovo Gears of War. 

Playstation nel cloud 

Non ci sarà alcun annuncio su Ps4. Anzi, Michael Pachter, l'analista di cose videoludiche più ascoltato tra gli addetti ai lavoro scommette invece su un taglio di prezzi della Plastation 3. Mentre sembra essere più certo l'accordo con Gaikai (www.gaikai.com)  – o in alternativa OnLive (www.onlive.com) – attore di primo piano del cloud gaming. Oggetto della collaborazione giochi in "abbonamento" e la retro-compatibilità con i titoli storici del mondo Playstation. Rflettori puntati invece su due titoli che potrebbero essere le vere sorprese dell'E3. Due nuovi giochi della Quantic Dream, la software company guidata da David Cage, l'uomo che ha dato alla luce quel capolavoro che è stato Heavy Rain (www.heavyrainps3.com). Dall'ultimo (forse) visionario dell'industria videoludica ci si aspetta una scintilla di innovazione (un annuncio è atteso già domenica sera). L'altra novità pare essere un titolo sulla realtà aumentata che utilizzerebbe il controlle Ps Move, un nuovo franchise quasi certamente, una rarità in questi tempi di sequel e produzioni tutte uguali. Tra le esclusive  farà discutere The Last of Us (http://thelastofus.com/agegate.html), survival horror sviluppato dai Naughty Dog, creatori di Uncharted (qui il video http://youtu.be/hIUiTPI8yPY), PlayStation All Stars: Battle Royale (un picchiaduro crossover del mondo Playstation che vedrà un allegro tutti contro tutti) e l'intramontabile God of War: Ascension (qui il videohttp://youtu.be/PcU62IMP6TA). Su PsVita si da per certo il debutto di Youtube e una flotta di applicazioni che metteranno alla prova il potente comparto hardware della piccola console portatile. 

Nintendo e tutta la verità su Wii U

Gli unici a presentare nuovo hardware saranno proprio loro. Certamente verrà comunicato il prezzo della Wii U e le caratteristiche tecniche definitive. La missione di Nintendo (che quest'anno per la prima volta in 30 anni ha registrato un rosso di bilancio) sarà quella di spiegare meglio "la magia" del nuovo controller a forma di tablet e le declinazioni ludiche di questa macchina da gioco in parte ancora avvolta dal mistero. Quanto ai giochi verranno mostrati i soliti noti in salsa Wi U, il terzo capitolo di Pikmin 3; F-Zero (un titolo ex GameCube) e certamente moltissimi nuovi giochi per la nuova piattaforma. Su Nintendo 3Ds, il più atteso sarà come al solito il solto New Super Mario Bros 2. 
I games del 2013
Electronic Arts, il più grande editore di videogame del mondo ha promesso che svelerà un gioco per Facebook che vorrebbe scalfire il primato di Zynga. Su console gioca più sul sicuro con due espansioni di Battlefield 3TM, tecnicamente il miglior sparatutto in circolazione (Call of Duty permettendo), Crysis 3 (qui il video http://youtu.be/c8jSmdqyTOU) ennesimo sparatutto in uscita nel 2013 progettato però con una gameplay open world, il supercollaudato Fifa 13 e un Simcity (per pc) tutto nuovo e con un motore simulativo sorprendente (qui il video  http://youtu.be/k9TLJckKLJs) .  
Ubisoft, altro pezzo da Novanta (tutto europeo) tra i publisher si concentrerà sui propri sequel di successo, tra cui Assassin's Creed 3 (http://youtu.be/yxSx67mGwBY) e Far Cry 3 (http://youtu.be/cbkBWLompq0) mentre Activision presenterà, tra gli altri titoli, Call of Duty: Black Ops 2 (http://youtu.be/x3tedlWs1XY), il nuovo capitolo della più fortunata serie di videogame della storia. Da segnalare anche qualche gioco fuori dall'ordinario. Si parla un gran bene di Dishonored di Bethesda Softworks (http://youtu.be/MZSAxJjXP0I). Mentre sono una certezza Hitman: Absolution (http://youtu.be/nXs5v-t9NwI) e Tomb Raider (http://youtu.be/ol_-QGlwRqc) entrambi di Square Enix. Le soprese potrebbero essere Dust 514 (Ccp) (questo il video dell'anno scorso http://youtu.be/yYkuZLxAWBo) e Persona 4 (Atlus)

Gli assenti 

Non ci sarà (come ogni anno all'E3) Rockstar Games il più talentuoso sviluppatore di videogame (quindi nessuna anticipazione per Gta V che dovrebbe uscire nel 2013). Non ci sarà neanche The Last Guardian di Fumito Ueda (ma si spera in qualche notizia in più). Mentre è simbolica la presenza di due new entry. Zynga, il re del social gaming numero uno indiscusso su piattaforma Facebook. E Gree, una interessantissima software house specializzata in mobile gaming. Forse due espressioni del prossimo futuro dell'industria videoludica.