Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
maxresdefault-1

Un musicista vero presenta un disco in anteprima dentro un videogioco

“Customer Is King” è il primo singolo dell’omonimo album, e corrisponde alla centesima pubblicazione di Diynamic Music, la casa discografica con sede ad Amburgo fondata da Solomun e Adriano Trolio. Parlo di artisti che non conosco quindi copio e incollo.

Girato e diretto da Rockstar Games, in collaborazione con Solomun e Diynamic Music, il videoclip di “Customer Is King” è ambientato interamente all’interno del mondo di GTA V. La storia è totalmente originale in cui c’è l’alter ego di Solomun, ricreato all’interno del gioco attraverso tecniche di motion capture e d’animazione. Viene proiettato nel mondo di GTA con una serie di obiettivi da compiere, tra cui particolari ‘consegne’ all’interno di Los Santos. Lungo la strada il DJ avrà modo di incontrare i personaggi principali di Grand Theft Auto V e di essere protagonista diretto degli eventi che si svilupperanno nel corso della storia. Bene.

A dire il vero non è la prima volta che si usa il motore grafico di un videogioco per creare un video musicale, una parodia o un mini-film. Qualcuno si ricorderà di Machinima e dei primi cortometraggi della prima decade degli anni Duemila quando game designer e registi sperimentavano nuove forme di intrattenimento utilizzando le piattaforme di gaming di alcuni tra i più noti videogiochi dell’epoca (Sims, World of Warcraft, Doom). Ricordo che nel 2012 Google aveva investito 35 milioni di dollari in quella che sembrava una nuova televisione per gamer. Poi tutto è cambiato, sono arrivate non in questo ordine Twitch, le partite ai videogiochi commentate in diretta e gli eSport e in qualche modo si è perso quella tentazione amatoriale e stupenda di teletrasportare la grammatica del video dentro al gaming. Si è persa l’arroganza di chi pensa di potere fare parlare il videogioco con il cinema. Si è perso tutto e forse è meglio così. La novità, semmai, è che per la prima volta un vero musicista presenta un suo disco in anteprima nell’universo di GTA , quindi ad un pubblico di oltre 92milioni di potenziali utenti.

Tutto merito di quei geni di Rockstar che oltre a essere i più bravi di tutti hanno davvero realizzato una piattaforma ludica straordinariamente longeva (Gta V è nato cinque anni fa, dico cinque anni fa) e perfetta per raccontare storie e vivere esperienze fuori dall’ordinario (chiedete a chi felicemente gioca ancora a Gta V online).

Il progetto di Solomun non deve quindi stupire più di tanto e forse non è un indizio di nulla. Il mondo di Machinima è morto. I giocatori non usano i videogiochi per raccontare storie, si raccontano attraverso i videogiochi. Gli artisti, quelli più furbi, lavorano non di creatività ma di brand. Solomun ha un ruolo in GTA Online: After Hours, l’ultima evoluzione di GTA Online.